Ad Arezzo i Dandydays 2019

Terza edizione dei DANDYdays ad Arezzo in programma dal 4 al 5 maggio in concomitanza con la Fiera Antiquaria. Un evento a carattere culturale che vede il coinvolgimento – tra protagonisti e staff – di circa 500 persone. La manifestazione, nata dalle menti dell’esperto barbiere Alessio Ginestrini e della moglie Stefania Severi, vede la collaborazione del Comune di Arezzo e il sostegno della Fondazione Arezzo Intour. “Siamo felici di ospitare questo appuntamento che sta crescendo di anno in anno – commenta Marcello Comanducci, presidente della Fondazione Arezzo Intour –. Un evento che si sposa benissimo con la nostra Fiera Antiquaria condividendone i valori di bellezza e eleganza”.


Si partirà sabato alle 15 con “The street barber” in Piazza Grande per proseguire, mezzora più tardi, alle 15.30, col talk show condotto dal giornalista ed esperto di costume Francesco Maria Rossi, dal titolo Neo-dandy e Mondo Liquido. Raccontarsi fra eleganza e lifestyle, bellezza e anticonformismo. L’evento si terrà nella terrazza della Fraternita e vedrà la partecipazione di importanti ospiti del mondo dandy, della moda e del costume, oltre che scrittori e esperti di lifestyle, come il famoso web influencer a livello internazionale chiamato da tutti Il Marchese, fondatore di uno tra i più cliccati blog dedicati alla moda maschile “The Italian Gentleman – Il blog del Marchese”, volto noto della Rai, definito da La Stampa “L’Aristofashionist”.

L’eleganza e lo stile sono i suoi tratti distintivi in ogni occasione, dalle kermesse di moda come il Pitti Uomo, agli eventi più mondani ed esclusivi. In contemporanea sarà possibile visitare la mostra DANDYdays 2/3 fotografica di Stefano Lotumulo dedicata alle straordinarie persone incontrate nei suoi viaggi nel mondo. A seguire la visita guidata alla città. Alle 19.30 il chiostro del Comune ospiterà un aperitivo aperto a tutti con offerta minima 10 euro, che verranno devoluti in beneficenza. Alle 21 ci si sposterà al ristorante “Logge Vasari” per la cena di gala privata durante la quale verranno distribuiti premi e gadget a tema. Domenica 5 maggio, rombano i motori per la “Dandy Ride” dei signori in doppio petto in sella alle loro moto Triumph, classiche, classic special e d’epoca. Il motoraduno – curato dai corkriders toscani Carlo Chiancone Carling, Enrico Galantini, Gabriele Failli – è previsto nella tarda mattinata con un percorso suggestivo tra le vie del centro storico.


L’iniziativa motociclistica così come la due giorni del raduno dei dandy italiani hanno uno scopo benefico: i fondi raccolti verranno donati all’istituto “Casa Thevenin” di Arezzo per i bimbi orfani e le ragazze madri in difficoltà.
Nel pomeriggio di domenica a spasso per la fiera antiquaria, alle 16 un long drink in stile british nel negozio di Viapiana (via Guido Monaco, 4).


La terza edizione dei “Dandydays” vede il coinvolgimento di oltre 20 aziende del territorio – il Club Sofa and Carpet di Jane Austen e della Jane Austen society Florence, specializzati nella realizzazione di eventi ispirati all’epoca Regency: organizzeranno un ballo e un evento dedicato alla degustazione del tè (L’angolo del tè). Per la prima volta infine anche il mondo della scuola parteciperà alla kermesse, in particolare il liceo artistico (indirizzo moda) “Piero della Francesca” di Arezzo: i ragazzi e le ragazze realizzeranno bozzetti e abiti ispirati alla filosofia dandy con l’aiuto di alcune aziende del settore.

di Redazione