William Lo stile è Uomo

Quando la vanità è…uomo! Direi proprio di si. Difficilmente oggi un uomo rinuncia a prendersi cura del proprio corpo come dell’abbigliamento. Ed è all’uomo ed al suo universo che nasce William Lo Stile è Uomo  ideato e prodotto da Emilio Sturla Furnò, Erika Gottardi e Massimiliano Piccinno.

Un evento che ha richiamato tantissimi ospiti, oltre duecento gli invitati tra manager, businessman, attori, giornalisti.

Una preziosa selezione di capi d’abbigliamento, prodotti e accessori di qualità, frutto del lavoro di artigiani scelti per la loro storia e il rispetto delle tradizioni.

Questa prima edizione della manifestazione si è tenuta negli eleganti spazi del The First Luxury Art Hotel di Via del Vantaggio 14 a due passi da piazza del Popolo.

Un percorso di eleganza tra abiti, camicie, cravatte, scarpe, accessori e molti altri prodotti che ha segnato la presenza di personaggi istituzionali e non: l’Ambasciatore d’Austria Christian Berlakovitz, l’Ambasciatore di Cipro Leonidas Markides, l’Ambasciatore di Slovenia Iztok Mirosic, Kaspar Capparoni, Alex Partexano, Sebastiano Somma, Renzo Musumeci Greco, Vincenzo Bocciarelli, Michele La Stella,  Marco Cesati Cassin, il principe Guglielmo Giovanelli Marconi, il marchese Giuseppe Ferrajoli,  Sandro di Castro, Antonio Curti.

Tante le signore che hanno accolto l’elegante invito,  rigorosamente di color celeste,  per esplorare il mondo del Lui elegante, segnaliamo: Manuela Kustermann, Sandra Cioffi Fedi, Valeria Mangani, Samya Abbary, Linda Batista, Maria Grazia Nazzari, Irene Bozzi, Mariolina Palumbo, Francesca Barbi Marinetti, il soprano Laura Migliaccio, Giada Curti, Bianca Maria Lucibelli, Elena Aceto di Carpiglia.

Per tutti, cocktail di benvenuto anche nella terrazza al sesto piano con vista mozzafiato e tramonto sulla città accolti dal direttore dell’art-hotel Giuseppe Falconieri e dalla sua vice Cinzia Saccani. Selezione internazionale di musica dal vivo a cura di Giancarlo Pes per accompagnare il brindisi a base di champagne e fruit punch analcolico e entrée.

Il marchio Giosbrun, l’elegante sartoria di Via Monti Parioli, ha proposto ed illustrato abiti, camicie e calzature su misura disegnate dallo stilista Nazareno Brunetti.

Le famose cravatte firmate Marinella, i walking sticks  di Astrologo Argenterie. che ha esposto bastoni da passeggio e calzascarpe in argento personalizzabili. Per Lui anche degustazioni di abbinamenti tra sigari italiani, champagne e distillati di tutto il mondo e un confetto – dedicato, appunto, all’uomo-chic – di color nero vellutato ripieno di croccantino al rhum ideato e personalizzato per l’occasione da Antonio Maria Arbues.

L’eleganza è anche arrivare puntuali con gli eleganti cab londinesi di Aurora Service, esposti all’esterno dell’art-hotel e che hanno offerto tour per il centro di Roma agli ospiti.

Allestito anche un angolo dedicato alla lettura con “La vera storia di Dorian Gray” il libro di Vincenzo Lagioia che racconta la storia del giovane poeta realmente esistito che ispirò Oscar Wilde per “Il ritratto di Dorian Gray”.

Il percorso si è arricchito, infine, di un’area dedicata al culto dell’oggetto per Lui con il marchio Vintachic,  abbigliamento ed accessori vintage da collezione.

Hanno collaborato all’evento anche il marchio  Champagne & Co., che ha offerto agli ospiti un pregiata selezione di champagne, la SM Fashion, Laura Mantovi Event Stylist e l’Istituto per i Servizi Turistici V. Gioberti di Via della Paglia a Roma.