Vacanze a Riccione, i borghi dell’entroterra

riccione

Se avete scelto Riccione come meta per il vostro prossimo viaggio, dovreste esplorarne i dintorni, perché l’entroterra riminese nasconde davvero una miriade di tesori. Ecco un paio di esempi: due borghi raggiungibili facilmente da Riccione, con gite anche solo di mezza giornata, che con i loro paesaggi e il loro patrimonio culturale sapranno arricchire la vostra vacanza sulla Riviera Romagnola.
San Giovanni in Marignano – Il primo suggerimento è San Giovanni in Marignano, che si raggiunge in meno di un quarto d’ora di macchina (quindi è davvero vicinissimo!). Inserito nella selezione dei Borghi più Belli d’Italia, il suo centro di impianto medievale sorge su un’altura a pochi km da Cattolica, laddove inizia la Valconca. Potete accedervi attraversando la cinta muraria lungo il lato nord, dove si erge la bella Torre dell’Orologio, risalente al Quattrocento.

San Giovanni in Marignano

Fatta la passeggiata lungo via XX Settembre, che taglia in due il borgo, si può fare tappa anche al Teatro Massari, piccolo gioiello architettonico della cittadina. Si tratta di uno dei teatri più antichi della Romagna – il terzo, per l’esattezza, dopo quelli di Lugo e Faenza – e di norma propone una stagione di spettacoli molto ricca. San Giovanni in Marignano è inoltre famosa per i suoi eventi, che la animano tutto l’anno. Se capitate da queste parti in giugno, l’appuntamento da non perdere è sicuramente la Notte delle Streghe, che per diversi giorni trasforma tutto il paese: guardate un po’ qui.
Santarcangelo di Romagna – Un po’ più distante – ma di poco – è Santarcangelo di Romagna, secondo borgo che potete visitare e che probabilmente vi stupirà parecchio. Innanzitutto, dovreste esplorare le vie del borgo e visitare l’imponente fortezza malatestiana, che domina l’altura del Monte Giove.

santarcangelo_di_romagna

Da vedere sono poi le famose grotte tufacee sotterranee – la cui origine e il cui scopo rimangono tutt’oggi ignoti – che attraversano il paese e l’intero colle. Anche i musei meritano attenzione: il Museo Etnografico degli Usi e Costumi della Gente di Romagna, il Museo Storico Archeologico e la stessa Stamperia Artigiana Marchi, in attività dal 1600, costituiscono delle tappe culturali di notevole importanza. E non è finita qui. C’è una cosa che rende Santarcangelo davvero unica al mondo: si tratta di Mutonia, il parco artistico che ha preso vita grazie alla comunità internazionale di Mutoidi stanziatisi qui, in un campo vicino al fiume Marecchia, all’inizio degli anni ’90. Ribellarsi al sistema capitalistico-consumistico, riciclando i rifiuti urbani: ecco uno dei principi base della filosofia mutoide, grazie a cui tonnellate di rottami si trasformano in incredibili opere d’arte.

riccione_vacanze_estate_2017
Le località menzionate sono facilmente raggiungibili in macchina da Riccione: chi avesse bisogno di qualche suggerimento per l’organizzazione della vacanza può risolvere il problema dell’alloggio a Riccione con Expedia, che propone anche interessanti combinazioni con noleggio auto. Per informazioni sulla rete del trasporto pubblico locale si consiglia invece di consultare startromagna.it.