“The Five senses” di Alessandro Dell’Acqua

 

Sono i 5 sensi ad ispirare la collezione Primavera/Estate 2014 di Alessandro Dell’Acqua Uomo, un percorso stilistico che si snoda attraverso tatto, gusto, udito, olfatto e vista.
Ogni tema viene espresso attraverso un’interpretazione e richiamo a mondi speciali che raccontano delle storie.

I tessuti spaziano dal cashmere alla seta, fibre nobili si mescolano a quelle naturali e a tessuti tecnici, i colori possono essere neutri e vitaminici pur mescolandosi amabilmente a formare un look tecnico ed elegante insieme. 

Il tatto si lega allo sport, allo sforzo fisico, all’eleganza del abbigliamento sportivo del tennis negli anni 20: bianco in ogni sua sfumatura, nero e beige.

Il gusto viene interpretato come un momento di viaggio in un suk dal sapore etnico e speziato, trova espressione nei colori della terra che si mescolano con l’azzurro dei cieli nordafricani.

L’udito rumori e voci della città delineano l’idea di abiti formali dalle geometrie semplici che richiamano uno skyline noto.

L’olfatto è il profumo dei fiori dei giardini mediterranei, rose e zagara diventano stampe e colorano i capi di arancio, fucsia e bianco puro.

La vista è il piacere puro del paesaggio. Una cartolina da isole esotiche, il verde lussureggiante della natura caraibica, l’azzurro di mari inesplorati e il jeans capo vacanziero per antonomasia.

Dal tema che ha ispirato la collezione ed in particolare dal senso de “la vista”, ne è nata una collaborazione con l’Istituto dei ciechi di Milano e con il progetto Dialogo nel buio, iniziativa/percorso diffuso internazionalmente che permette ai vedenti un “esperienza di vita” da non vedente, appunto al buio.

Da questa partnership che si svilupperà in una serie di progetti da Giugno a Dicembre 2013, sui quali le due aziende  lavoreranno, è nata l’ideazione e creazione di una capsule Limited Edition di t-shirt Alessandro Dell’Acqua Uomo stampate ed in alfabeto braille, che saranno parte della nuova collezione P/E 14 e che citano lo slogan del percorso.