Aracne di Sabrina Persechino

Si chiama Aracne la collezione primavera estate 2016 di Sabrina Persechino che prende ispirazione dall’osservazione delle architetture di Eric Owen Moss che appaiono, a primo impatto, come ragnatele tessute casualmente.
La volontà di mettersi sempre alla prova e la continua ricerca di contaminazioni portano Sabrina Persechino a sperimentare l’utilizzo di nuove trame e orditi composti a volte di tagli apparentemente casuali, spesso di tagli paralleli come pettini di un telaio.
Non può mancare un riferimento alla dea Aracne, giovane tessitrice trasformata in ragno da Atena, e pertanto al peplo, abito tipico delle regioni elleniche.

ph. Salvatore Dragone-Gianluca Palma/Luca Sorrentino
I colori argentei e lunari, come ragnatele bagnate dalla brina mattutina, oppure ferrosi e incisivi come gli intarsi di Moss sugli edifici. Di Moss sono stati presi in esame e sviscerati la (W)rapper Tower, il Waffle e il Box.
Tra i tessuti utilizzati prevalgono le sete ordite a telaio oltre che duchesse, cady, e crepon. La cartella colori è influenzata dalle architetture a cui la collezione si ispira: bianco, nero, toni del cobalto. E un romantico rosa argenteo per il peplo della dea Aracne.

Be first to comment

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.