Hotel Lone

Se hai un Design Hotel – il primo della Croazia – quotato tra i migliori 25 al mondo secondo alcune riviste (Condé Nast Traveler USA l’ha menzionato tra i migliori aperti nel 2011 nella sua “Hot List 2012”), allora il suo ristorante deve essere un ristorante di design. Al ristorante L dell’Hotel Lone, grazie all’iniziativa dello chef – la giovane svizzera-candese Priska Thuring – si è andati addirittura oltre, modellando la filosofia dell’offerta gastronomica prima di tutto sulle abitudini e sulle necessità degli ospiti. Ma anche sulla possibilità di esprimere se stessi attraverso l’arte gastronomica. In altre parole: gli ospiti del ristorante L hanno l’opportunità di lasciare il proprio “tocco d’autore” ai piatti ordinati, rendendoli speciali e unici – una loro creazione, insomma, grazie a un contributo personale, in quanto a scelta di colori, sapori o alla composizione degli ingredienti.

La cena è la protagonista

Il pasto principale è la cena. È in questa occasione, infatti, che la creatività dello chef e l’interazione con i suoi ospiti raggiungono l’apice, fornendo una sempre nuova versione del menu. La formula è semplice quanto originale: il piatto ordinato è accompagnato da una serie di ingredienti, salse, spezie servite a parte da aggiungere e mescolare a proprio piacimento, per aggiungere al piatto il suo “tocco d’autore”.

La direzione degli interventi è affidata ai pensieri e dagli aforismi di artisti e filosofi famosi, come Leonardo, Matisse, Michelangelo, Gaudì o Picasso, il quale una volta disse: “Ho iniziato con un’idea che si è poi trasformata in qualcosa di completamente diverso”. Secondo Priska questo pensiero è appropriato per descrivere la preparazione di alcuni dei suoi piatti: “Alla mia idea iniziale sono seguite una serie di modifiche nella preparazione, nei sapori e nella presentazione della portata, che alla fine è diventata qualcosa di diverso rispetto all’idea originale”.

Anche l’occhio vuole la sua parte

Le linee essenziali degli interni, che enfatizzano il contatto immediato con il lussureggiante dehor, arricchiscono visivamente il lusso della tavola. Perchè si sa, che anche l’occhio vuole la sua parte. Arredamenti e interni di design, la spendida terrazza immersa nel verde, un’offerta culinaria e una selezione di vini d’eccellenza oltre alla possibilità di partecipare alla creazione del proprio piatto, fanno di una cena al ristornate L un’esperinza unica che coinvolge non solo il gusto ma anche tutti gli altri sensi.