CONTANIMA – Amazing Tuscan Experience – Camminando sul cielo

Contanima - Catalogo Aziende-5

Contanima, è una nuova strada per interpretare e esprimere la sartorialità italiana; l’ho incontrata al Fuorisalone dall’8 al 13 aprile 2014 presso la romantica location Tortona 37 (Spazio T’a), e mi ha invitata a credere nell’umiltà artigianale, nella qualità della terra, nella verità della mia patria.
Ànima da ànimus spirito, ànemos vento: principio della vita; quella parte di noi stessi che pensa e delibera ricorrendo a idee di soffio, aura, vento, parte che si avverte, ma non si vede. Contaminàre da tàngere toccare, tàmino imbrattare; porre a contatto, mescolare con elementi eterogenei. Tutto ciò è Contanima – Made in Tuscany.
Sono passate due settimane dalla fine della Milano Design Week, e solo ora ne percepisco il retrogusto; è il finale la chiave per giudicare la qualità di un vino. E di finale io vivo per scrivere. Così solo ora vi posso raccontare di quei sapori che mi sono rimasti in bocca dopo la loro degustazione. Un finale ricco, persistente e complesso quello di questa MDW14. Non di certo aggraziato perché poco armonioso e non del tutto originale. Pochi tocchi li ho trovati raffinati e rilevanti. Contanima è uno di questi. La Toscana, in particolar modo il Comune di Quarrata, è la terra dalla quale nasce questo progetto di marketing territoriale. Un luogo d’arte dove si mescolano esperienze: un’offerta culturale, produttiva, commerciale e turistica multilivello; arte, design, arredamento, tessile, enogastronomia e florovivaismo. Il tutto per condividere ciò che nasce sotto i popoli, sotto le grandi città, sotto i nostri piedi: il territorio.
Le anime artistiche si toccano con mano, si scambiano emozioni, e le regalano a noi, esseri viventi, che a volte dimentichiamo di avere a che fare con una terra ricca, estremamente bella, fatta di piccoli artigiani che sanno sporcarsi le mani per offrire il meglio della loro opera d’arte. E dal bagaglio culturale lasciato da Dante, Petrarca, Tabucchi, Leonardo da Vinci, Giosuè Carducci e tanti altri, nascono artigiani della qualità, piccoli maghi della verità artistica, seduttori della natura e disegnatori di sogni, che producono l’eccellenza italiana.
E dunque una sera “Fuorisalonesca”, vicino al Nhow Hotel di Tortona un brillante oratore mi coglie d’improvviso e mi tocca l’anima. Un volantino, un sorriso e una parola: “Contanima”; solo pochi passi più in giù; mi dice. Decido così di fare quei “pochi passi più in giù” e di andare verso Tortona 37. Entro nel cortile, attraverso il silenzio della sera, cammino sotto la luna, e mi trovo all’interno dello Spazio T’a. Un’incubatrice di idee. Ci sono pezzi di Italia a ogni angolo che vogliono raccontarmi una bellissima favola. Assaggio, guardo, parlo, scopro e saluto il mio interlocutore, Leonardo Finocchi, e lo ringrazio per avermi mandato un angelo a salvarmi da questa MDW 2014.
Contanima (www.contanima.eu), più di 40 aziende del territorio, un investimento complessivo di circa 70 mila euro, finanziati dalla Camera di Commercio, dalla Banca di Credito Cooperativo di Vignole e della Montagna Pistoiese, dalla Cassa di Risparmio di Pistoia e Lucchesia e, in parte, dalle stesse aziende partecipanti e dalle associazioni di categoria.
In Italia quindi qualcosa si può ancora fare.
E se tutte le regioni si facessero un po’ contagiare?

di Erika Fabiano