Berberè pizzeria fa il bis a Firenze

I fratelli Aloe, di origine calabrese di Maida, fanno bis a Firenze con l’apertura di una seconda pizzeria nel centralissimo quartiere di Santa Croce, e precisamente in via dei Benci 7.
Fondatori del marchio di Berberè pizzeria, con il primo locale nato nel 2010, i fratelli Aloe propongono una pizza artigianale da lievito madre vivo, a lunga lievitazione (almeno 24 ore a temperatura ambiente controllata) e prodotti biologici selezionati. Una pizza premiata fra l’altro sia nel 2017 che nel 2018 con i Tre spicchi, massimo riconoscimento assegnato dalla Guida Pizzerie d’Italia del Gambero Rosso.


In Italia le pizzerie Berberè sono 8 (Castel Maggiore, Bologna, Torino, Roma, Verona, Milano e Firenze) con gestione diretta in maniera tale da salvaguardare l’artigianalità del prodotto grazie all’investimento di risorse nella formazione del personale.


All’interno la pizzeria Berberè, di via dei Benci, si presenta con muri senza intonaco ma con mattone grezzo, colori vivaci a contrasto e cucina a vista. Non poteva mancare il wall-painting, presente in tutti i locali dell’insegna. affidato alla visual artist Percy Bertolini che ha ritratto due bambine che giocano con secchi d’acqua a ricordare la vicinanza con l’Arno, mentre la grafica appesa alle pareti riprende e rielabora immagini storiche degli anni ’70.
Il menu stagionale di Berberè è tutto incentrato sulle pizze con quindici proposte, realizzate con l’impiego di prodotti biologici. Per fare un esempio nella farcitura viene utilizzato il Pomodoro fiaschetto di Torre Guaceto (BS), il Fiordilatte bio Querceta (BA), le carni della Macelleria Zivieri di Monzuno (BO), i capperi di Salina, la bufala bio Ponterè di Cancello e Arnone (CE).


Quanto costa un pizza? I prezzi sono vari: si parte da 5,90 € per una pizza pomodoro, aglio e prezzemolo ad un massimo di 12,00 € per quelle riccamente farcite con salumi. Caratteristica della pizza di Berberè è l’essere servita già tagliata 8 fette per stimolare la convivialità fra i commensali.


Per l’impasto vengono utilizzate farine semintegrali biologiche (oltre al grano impasti anche con enkir, farro e Senatore Cappelli) frutto del lavoro con Alce Nero, che contengono all’interno fibre, vitamine idrosolubili e tutti gli oligoelementi presenti nel chicco. E per ottimizzare la digeribilità della pizza, gli chef di Berberè propongono con successo un metodo di fermentazione totalmente privo di lievito, basato sul processo fisico di idrolisi degli amidi.

Per la cottura delle pizze si è scelto un forno elettrico con caratteristiche tecnologiche avanzate e pietra di due tonnellate, capace di garantire una cottura della pizza di altissimi livelli.

Info
Berberè pizzeria
Via Dei Benci 7 (angolo Via dei Neri)
Firenze
Tel +39 055 2382946
orari
Aperto dal lunedì alla domenica
Pranzo dalle 12.00 alle 15.00
Cena dalle 19.00 alle 23.30.

 di A. R.