Ballo delle debuttanti alla Venaria Reale

La fiabesca cornice della Reggia di Venaria Reale, residenza sabauda alle porte di Torino, è stata lo scenario perfetto per la ventiquattresima edizione di “Vienna sul Lago”.
La manifestazione, organizzata con il sostegno della Marina Militare, rappresenta un vero binomio di cultura e solidarietà ed ha ottenuto negli anni prestigiosi riconoscimenti dal Presidente della Repubblica Italiana.
Quest’anno la serata, che unisce charity e high society, ha visto come beneficiario il Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta, da anni impegnato nel nostro paese con finalità di protezione civile, sociale, sanitario assistenziale, umanitario e di cooperazione.


Protagoniste assolute della serata trenta giovani debuttanti provenienti dall’Italia e dall’estero che, in un’atmosfera carica di sogni e di romanticismo, hanno fatto il loro ingresso nella Galleria Grande della Reggia accompagnate dagli Aspiranti Guardiamarina dell’Accademia Navale di Livorno e dalle note dell’Orchestra Giovanile di Vicenza.
Le debuttanti, emozionate e raggianti , vestivano meravigliosi abiti principeschi di seta e pizzo firmati, per l’ottava edizione consecutiva, da Carlo Pignatelli.
Questi abiti sono un augurio alle ragazze di non perdere mai la voglia di sognare e di continuare a credere nella poesia e nella bellezza della vita, che è capace di dare sempre batticuori come questo ballo, e di conservare nel loro cuore la grazia e i sogni che una serata simile potrà regalare loro” commenta Carlo Pignatelli.


Lo stilista nel corso della serata è stato insignito, per celebrare i cinquanta anni della sua attività, del Premio Generale Delio Costanzo, istituito con lo scopo di omaggiare, in nome di uno dei fondatori della manifestazione, le donne, gli uomini e le istituzioni che, con il loro operato professionale hanno reso un importante servizio al paese.
Durante il ballo le debuttanti hanno indossato le ormai celebri scarpette rosse, simbolo del sostegno e della sensibilizzazione contro ogni forma di violenza sulle donne.


La serata è stata presentata con allegria da Natasha Stefanenko e dal marito Luca Sabbioni. Presenti personaggi dello spettacolo e aristocratici che hanno messo al servizio della solidarietà la propria professionalità e la propria arte.
La quadriglia di mezzanotte e il taglio della torta hanno segnato la conclusione del perfetto coronamento di una fiaba.

di P. Machetti