Alla scoperta delle altre due torri di Parigi

Non c’è dubbio: la Torre Eiffel è il monumento più famoso di Parigi e quindi, per estensione, anche la sua torre più celebre. È però altrettanto vero che non è l’unica, né la più antica: da questo punto di vista il primato spetta alla torre campanaria Saint-Jacques, che veglia sul quartiere Saint-Merri dall’alto dei suoi 54 metri.

Questa Tour in stile gotico è tutto quel che resta della chiesa Saint-Jacques-de-la-Boucherie, costruita si dice per volontà di Carlo Magno e demolita durante la Rivoluzione Francese. Il campanile, successivo, fu edificato dal 1509 al 1523 secondo il progetto dell’architetto Jean de Félin. È un patrimonio dell’umanità UNESCO e una delle tappe del Cammino di Santiago francese, eppure solo una piccola parte dei turisti che visitano la Tour Eiffel scendono a Châtelet apposta per ammirarla. Noi però vi consigliamo di farlo: potrete così fotografare la statua di San Giacomo sulla sommità di uno dei pinnacoli e il monumento al matematico Blaise Pascal, che vi condusse esperimenti sulla pressione atmosferica. In questa foto d’epoca avete la possibilità di dare un’occhiata a come Saint-Jacques appariva nel 1857: per nostra fortuna non è cambiata molto.

Molto più alta, visibile e famosa è l’altra “altra” Tour di Parigi, la Montparnasse: raggiunge i 210 metri ed è il secondo grattacielo più alto della Francia. Ospiti soprattutto uffici, ma i turisti la conoscono e la visitano principalmente perché contiene al proprio interno le Galeries Lafayette. Dal punto di vista estetico non piace a tutti, ma salendo al cinquantaseiesimo piano o sulla terrazza panoramica all’aperto vi sarà possibile scattare uno dei panorami più belli di Parigi – un panorama, soprattutto, che oltre al Louvre e all’Arco di Trionfo comprende anche la Tour Eiffel. Sembrerà sciocco, ma dalla Tour la Tour non si può fotografare. Montparnasse vi permetterà di superare l’ostacolo: state tranquilli, è dotata di ascensore!